BLOG NEWS tutte le notizie per categoria

Innovazione, tecnologia e gioco del calcio. La FIGC introduce il processo telematico nella Giustizia Sportiva.

23 luglio 2021

Prosegue l’innovazione nel mondo del calcio, dopo il crescente interesse per le applicazioni tecnologiche di comunicazione e marketing, digitalizzazione dei processi, analisi dei dati, intelligenza artificiale, fidelizzazione dei tifosi, questa volta è la stessa Federazione Italiana Giuoco Calcio-FIGC a segnare il passo e a imprimere una svolta tecnologica ad una delle principali attività federali, ossia la Giustizia Sportiva.

Con la delibera unanime del Consiglio Federale del 29/01/2021, pubblicata con il comunicato ufficiale n. 160/A del 01/02/2021, infatti, la FIGC, approvando le regole tecnico-operative, ha definitivamente introdotto il processo telematico nei procedimenti dinanzi agli organi di Giustizia Sportiva del proprio ordinamento federale a partire dalla prossima stagione sportiva 2021/2022, con la possibilità di utilizzare il cd. “doppio binario” durante quella attualmente in corso 2020/2021.

L’attuale sistema processuale, regolato dal Codice di Giustizia Sportiva FIGC, dovrà quindi naturalmente integrarsi ed armonizzarsi con le disposizioni prescrittive delle emarginate Regole tecniche-operative, fondate sulle norme e sugli istituti di diritto sostanziale del Codice dell’amministrazione digitale, con ulteriore ispirazione a quelle adottate per i processi telematici della giustizia ordinaria, seppellendo, così, definitivamente, adempimenti più o meno “digitalmente arrangiati”, con i quali, purtroppo, siamo stati abituati a convivere finanche negli Uffici Giudiziari italiani, in cui sono stati adottati, nel corso degli anni, protocolli e prassi alquanto distanti dagli istituti digitali e dal diritto delle nuove tecnologie.

Il Processo Sportivo Telematico della FIGC è stato evidentemente concepito per essere uno strumento agevole, snello e facilmente fruibile dai difensori, dalla Procura federale, dal Tribunale federale, dalla Corte federale d’appello, dalle società affiliate e dai tesserati, ed è basato sull’utilizzo di una piattaforma online, che consente l’accesso immediato e diretto ai fascicoli di tutte le parti e gli organi del processo sportivo, nonché sul deposito di atti, provvedimenti e documenti mediante upload degli stessi all’interno del fascicolo informatico, ovviamente previa autenticazione.

Sebbene vi siano alcune questioni aperte da chiarire, altre ancora da affrontare e regolamentare, che potrebbero determinare l’insorgenza di problemi nello svolgimento del processo e nell’applicazione pratica degli strumenti utilizzati, che avremo modo di analizzare in alcuni convegni di prossimo svolgimento, non può che ribadirsi la positività dell’opera complessivamente intrapresa dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio-FIGC, che rappresenta, indubbiamente, un punto di partenza e la giusta direzione per il miglioramento della Giustizia sportiva e il corretto coordinamento tra gli istituti del diritto delle nuove tecnologie e quelli del diritto tradizionale.

Avv. Gianmaria V. L. Bonanno, Avv. Laura Murolo

clicca qui sotto per scaricare le regole tecnico-operative del Processo sportivo telematico della Federazione italiana giuoco calcio-FIGC

Archivio news

 

Categorie

Formazione professionale

Diritto

 

News dello studio

ago2

02/08/2021

Convegno telematico "Il Processo sportivo telematico della FIGC". Webinar, 1 ottobre 2021.

Venerdì 1 ottobre 2021 parteciperemo come relatori al convegno "Il Processo sportivo telematico della FIGC", organizzato dal Dipartimento Nazionale Giustizia Telematica e dal Dipartimento

lug30

30/07/2021

Chiusura vacanze estive dal 7 agosto al 3 settembre 2021.

Nell'augurare buone vacanze a tutti, ricordiamo che dal 7 agosto 2021 al 3 settembre 2021 lo Studio resterà chiuso per le vacanze estive. La nostra Segreteria garantirà comunque il ricevimento

lug26

26/07/2021

Borsa di studio: guardiamo al futuro e premiamo i giovani con un Legal Tech Contest sulla Giustizia Digitale.

Lo Studio Legale Bonanno-Murolo, al fine di promuovere lo studio e l’approfondimento di una nuova materia e di argomenti, fondamentali e indispensabili per lo svolgimento dell’attività