BLOG NEWS tutte le notizie per categoria

La nuova proroga alla legge 53/1994 in materia disciplina delle notificazioni degli Avvocati (Legge 3 luglio 2023, n. 87 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 10 maggio 2023, n. 51). Avv. Gianmaria V. L. Bonanno

07 luglio 2023

Segnaliamo a tutti i Colleghi l’intervenuta sospensione, a far data dal 6 luglio 2023 e fino al 31 dicembre 2023, dell’efficacia dei commi 2 e 3 dell’art. 3 ter della l. 53/1994, per effetto del nuovo art. 4 ter del d.l. 51/2023 convertito con la l. 87/2023, con il quale è stato stabilito che “L'efficacia delle disposizioni dei commi 2 e 3 dell'articolo 3-ter della legge 21 gennaio 1994, n. 53, introdotto dal decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 149, è sospesa fino al 31 dicembre 2023. Fino a tale data, quando la notificazione ai sensi del comma 1 dell'articolo 3-ter della citata legge n. 53 del 1994 non è possibile o non ha esito positivo, essa è eseguita con le modalità ordinarie e si perfeziona, per il soggetto notificante, nel momento in cui è generata la ricevuta di accettazione della notificazione dallo stesso inviata mediante posta elettronica certificata o servizio elettronico di recapito certificato qualificato”.

Gli effetti di questa disposizione legislativa, introdotta evidentemente per sopperire alla mancata attivazione dell’area web riservata e alla definizione e codificazione delle cause di imputabilità e non imputabilità al destinatario dell’impossibilità o dell’esito negativo della notifica a mezzo PEC ex art. 359 d.lgs. 14/2019 – già oggetto di giurisprudenza creativa e confusa –, determinano che in caso di impossibilità ad eseguire la notifica a mezzo PEC, ovvero in caso di esito negativo del tentativo di notifica a mezzo PEC, a prescindere dalle cause che ne abbiano determinato il mancato perfezionamento, l’Avvocato dovrà effettuare la notifica con le modalità “ordinarie”, ossia a mezzo ufficiale giudiziario, rendendo la prescritta dichiarazione ex art. 137 c.p.c., o a mezzo del servizio postale, senza necessità, in nessun caso, di dovere giustificare le ragioni per cui la notifica non si è perfezionata e per cui non si è proceduto al deposito nell’area web.

Ulteriore – e nuovo – effetto è rappresentato dalla salvezza degli effetti processuali e sostanziali del tentativo di notifica a mezzo PEC del notificante, che, in caso di esito negativo del tentativo di notifica, dovrà, sì, procedere con le modalità ordinarie, con conseguente perfezionamento della notifica per il destinatario con tali modalità, ma salverà la precedente attività notificatoria a mezzo PEC, documentabile con il messaggio PEC inviato e la corrispondente RdA-ricevuta di accettazione, essendo espressamente riconosciuta dalla novella legislativa la validità della ricevuta di accettazione per l’interruzione dei termini e la salvezza dei diritti anche in caso di mancato perfezionamento della notifica, con evidente disparità di trattamento rispetto al caso in cui la notificazione non sia possibile e non venga, quindi, generata la Ricevuta di Accettazione.

Avv. Gianmaria Vito Livio Bonanno

 

Archivio news

 

Categorie

Formazione professionale

Diritto

 

News dello studio

feb23

23/02/2024

Convegno telematico "Sinteticità e chiarezza degli atti processuali. Notifiche telematiche alla luce delle recenti riforme". Webinar, giovedì 29 febbraio 2024. Avv. Gianmaria V. L. Bonanno

Giovedì 29 febbraio 2024 parteciperò come relatore al convegno telematico "Sinteticità e chiarezza degli atti processuali. Notifiche telematiche alla luce delle recenti riforme"

feb22

22/02/2024

Processo Penale Telematico: come impostare la ricezione via email degli avvisi sullo stato di lavorazione dei depositi effettuati tramite PDP. Avv. Gianmaria V. L. Bonanno

Promemoria Processo Penale Telematico: come impostare la ricezione via email degli avvisi sullo stato di lavorazione dei depositi effettuati tramite PDP. Accedere al Portale Deposito atti Penali e

feb19

19/02/2024

Convegno telematico "Portale Deposito atti Penali. L'evoluzione del sistema nel confronto degli operatori". Webinar, 26 febbraio 2024. Avv. Gianmaria V. L. Bonanno

Lunedì 26 febbraio 2024 parteciperò come relatore al convegno "Portale Deposito atti Penali. L'evoluzione del sistema nel confronto degli operatori" organizzato dalla sezione territoriale

News

feb26

26/02/2024

Esame avvocato 2023: i criteri di valutazione della prova orale

3 fasi, tempo massimo di 90-100 minuti,

feb26

26/02/2024

5 motivi per cui conviene scommettere su uno studio legale (cyber)sicuro

A livello deontologico l’avvocato è tenuto

feb26

26/02/2024

L'impugnabilità del patteggiamento per pena illegale: la sentenza delle Sezioni Unite

La Cassazione supera il contrasto giurisprudenziale